Corretta alimentazione

Obiettivo primario del genere umano è innegabilmente il benessere psico-fisico. Tuttavia, paradossalmente, la grande disponibilità di cibo e la sempre più diffusa sedentarietà hanno modificato i nostri stili di vita determinando l’aumento dell’incidenza di alcune delle principali patologie degenerative quali:

 i tumori;

  • le malattie ischemiche e cerebrocardiovascolari;
  • il diabete;
  • l’artrosi;
  • l’osteoporosi;
  • la litiasi biliare;
  • lo sviluppo di carie dentarie;
  • il gozzo da carenza iodica;
  • l’anemia da carenza di ferro.

Secondo l’American Institute for Cancer Research (AICR), oltre il 30% dei tumori è direttamente riconducibile all’alimentazione, intesa sia in termini quantitativi che qualitativi.

Ciò significa che una larga percentuale dei tumori potrebbe essere prevenuta semplicemente con una dieta corretta ed una scelta mirata e ragionata degli alimenti: diversi studi hanno confermato il significativo ruolo dei cibi nello sviluppo di determinate forme di cancro, come anche la capacità per altri di prevenirne la formazione.

La salute, quindi, si conquista innanzitutto a tavola, imparando sin da bambini le regole del mangiare sano. La corretta alimentazione è fondamentale per una buona qualità della vita e per invecchiare bene.

Il tradizionale modello alimentare mediterraneo è ritenuto oggi in tutto il mondo uno dei più efficaci per la protezione della salute ed è anche uno dei più vari e bilanciati che si conoscano. La dieta mediterranea è sinonimo di equilibrio perfetto e corretta proporzione fra i vari nutrienti:

  • proteine 15%;
  • carboidrati 60%;
  • lipidi 25%.

Sulla base di tale modello è stata realizzata la piramide alimentare, utile per comprendere l’importanza dei vari alimenti e la quantità giusta da assumere.